Trasporto pubblico, abbonamento unico sperimentale per gli spostamenti da Pontassieve - Firenze

Attualità
visibility406 - mercoledì 26 gennaio 2022
di Martina Stratini
Più informazioni su
Autobus e treno
Autobus e treno © Ok!Valdisieve

Sperimentazione da febbraio ad aprile anche per il nodo feroviario "Pontassieve- Firenze": si potrà viaggiare su treno, bus extraurbano, bus urbano e tramvia con un abbonamento al costo di euro 75,20 (67,40 prezzo su base Isee). 

 "Grande soddisfazione per i cittadini.Movimenti più sostenibili"., commenta il Sindaco di Pontassieve Marini. Anche Casini esprime la sua soddisfazione: "Punto di partenza per tariffa integrata di più ampio respiro". 


La Città Metropolitana di Firenze ha approvato la proroga fino al 30 giugno 2022 dell'accordo tra Regione Toscana ed enti locali per il proseguimento di un'ulteriore fase sperimentale, nell'ambito metropolitano fiorentino, dell'utilizzo del titolo di viaggio denominato "Unico Metropolitano" per il servizio di trasporto pubblico integrato urbano su gomma, treno, tramvia. L'obiettivo  è quello di strutturare nel tempo Unico Metropolitano.

Per il momento il servizio è stato prolungato in via sperimentale nella quasi totalità dei Comuni dell'area metropolitana fiorentina, dove con un unico titolo di viaggio ci si può spostare con un sistema di trasporto pubblico integrato tra gomma, tram e treno.
E' solo l'anteprima di un progetto più ampio di tariffa integrata che dovrà coinvolgere tutti i cittadini della Città metropolitana e che consentirà di essere davvero al passo con le grandi città europee come Londra o Parigi, dove con un unico biglietto si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici.
In questa prospettiva la Città Metropolitana di Firenze attua dall'inizio di febbraio una sperimentazione tariffaria sulla tratta Pontassieve-Firenze per i mesi di febbraio, marzo e aprile 2022.

La sperimentazione, resa possibile grazie a un finanziamento della Città Metropolitana e alla collaborazione di Autolinee Toscane e del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare  -  consente di viaggiare su treno, bus extraurbano, bus urbano e tramvia con un abbonamento unico mensile al costo di 75,20 euro (67,40 euro prezzo su base Isee).

Si permette così di sperimentare una tariffa più adeguata al servizio offerto e valutare il gradimento degli utenti, che sono invitati a compilare un seguente questionario e presentare proposte migliorative.

Come ottenerlo 

L'abbonamento sperimentale sostituisce - nella tratta Pontassieve-Firenze durante il periodo febbraio-aprile 2022 - l'usuale tariffa Pegaso, ponendosi come possibile estensione di Unico Metropolitano.
Chi vuole acquistare l'abbonamento promozionale deve fare riferimento al Pegaso sulla tratta interessata.


Per Monica Marini, Sindaco di Pontassieve e consigliera della Metrocittà delegata alla viabilità in Val di Sieve: "La sperimentazione sarà salutata con grande soddisfazione dai cittadini, non solo di Pontassieve ma di tutta la Valdisieve, e mi auguro possa diventare presto strutturale, implementata anche grazie ai suggerimenti delle persone che potranno comunicare sul sito le proprie osservazioni.Con il  biglietto unico ci si potrà sentire più vicini al capoluogo, che sarà raggiungibile in maniera economica e sostenibile. Un passo importante per sentirsi sempre più cittadini metropolitani."

Le dichiarazioni 


"Unico Metropolitano - dichiara Francesco Casini, consigliere delegato della Metrocittà alla Mobilità e al Trasporto pubblico locale e Sindaco di Bagno a Ripoli - è indubbiamente un progetto, per semplificazione e risparmio, molto apprezzato dai cittadini utenti del servizio trasporto pubblico.
Un progetto che interessa fino ad oggi i territori della cosiddetta area urbana fiorentina.

La sua estensione, nella forma di titolo integrato, al territorio di Pontassieve, che siamo sicuri sarà un'ottima opportunità, è un punto di partenza fondamentale per avviare un progetto di tariffa integrata di più ampio respiro, che coinvolgerà l'intera area metropolitana fiorentina.

Un progetto contenuto nel Piano urbano della mobilità sostenibile, attraverso cui la Metrocittà sta ottenendo finanziamenti importantissimi in tema di mobilità sostenibile.

Investire sulla mobilità green e sul trasporto pubblico locale è la grande sfida di tutte le città che credono nel futuro, nell'innovazione e nella possibilità di fornire ai cittadini servizi sempre maggiori e migliori, e noi vogliamo esserci".

Lascia il tuo commento
commenti