OK!Valdisieve

Sui passi del "Giaggiolo", un libro che ripercorre il simbolo di Firenze: la presentazione a Pontassieve

La Biblioteca comunale di Pontassieve ospiterà la sua presentazione

  • 117
l’iris belle fille l’iris belle fille © n.c.
Font +:
Stampa Commenta

Si svolgerà sabato 18 maggio alle ore 16:00, presso la Biblioteca comunale di Pontassieve, la presentazione del libro “Il giaggiolo. Sapori e profumi nascosti” di Andrea Bettarini e Lucia Diodato, edito da Polistampa.

Ripercorrendo la storia dell’iris a partire dall’antichità, gli autori ci mostrano qui come dei semplici bulbi profumati possano diventare il centro di progetti imprenditoriali, esperienze didattiche o gastronomiche, contribuendo alla ricchezza di un territorio e dopotutto, alla felicità dei suoi abitanti

L’epopea del giaggiolo è una storia che avvince come un romanzo, ricca com’è di personaggi, di speranze e di delusioni, di idee rivoluzionarie e di colpi di scena. Attorno al fiore simbolo della città di Firenze ruota l’attività di giardinieri e botanici, coltivatori e artisti, farmacisti e profumieri.

Andrea Bettarini è nato a Firenze nel 1947. Dopo una formazione tecnologica, è entrato a far parte della giuria di lettori del Premio Letterario Chianti, di cui è membro ormai da trent’anni, da questa esperienza nasce la sua passione per la scrittura. Collabora con riviste di divulgazione con articoli di storia della scienza e alterna alle ricerche d’archivio la scrittura di racconti.

Lucia Diodato è nata a Maddaloni, in provincia di Caserta, nel 1959. Trasferitasi a Firenze in giovane età, si è appassionata fin da piccola alla pianta dell’iris. Negli anni ha coltivato questa passione, studiando approfonditamente e specializzandosi sull’argomento fino a diventare socia del Giardino dell’Iris del Piazzale Michelangelo. Attualmente fa parte del gruppo di apprendisti giudici di “barbate alte iris” di Firenze.

Lascia un commento
stai rispondendo a