OK!Valdisieve

Marco Marzaduri: L'Esperto di sicurezza informatica dietro l'Inchiesta Rai "Un Italiano a Panama"

  • 630
Marco Marzaduri - Specialista di sicurezza informatica Marco Marzaduri - Specialista di sicurezza informatica © Marco Marzaduri
Font +:
Stampa Commenta

La sicurezza informatica forense è una disciplina cruciale nell'era digitale, dove le tecnologie avanzano rapidamente e le minacce cibernetiche sono sempre in agguato. In questo contesto, professionisti come Marco Marzaduri si distinguono per la loro dedizione alla protezione delle prove digitali e alla risoluzione di casi complessi che coinvolgono l'informatica forense. In questo articolo, esploreremo la   carriera di Marco Marzaduri, Perito Legale Forense, e il suo ruolo nel garantire che la giustizia abbia accesso alle prove digitali necessarie.

Un esperto nella raccolta delle prove digitali
La passione per la tecnologia ha accompagnato Marco Marzaduri fin da giovane, quando a soli 13 anni si è avvicinato al mondo dei computer e alla creazione di software. La sua crescita professionale lo ha portato a diventare un Consulente Informatico CTP e, successivamente, un Perito Informatico Legale Forense. La sua formazione include un Master Post Laurea in Ingegneria Informatica con specializzazione in Informatica Forense.

La carriera di Marco Marzaduri è stata caratterizzata dalla sua partecipazione in oltre 100 casi, nei quali ha analizzato più di 1000 dispositivi digitali. Questi casi spaziano dalla sfera civile a quella penale, in cui Marco è stato nominato Perito Giudiziario, incaricato di acquisire e preservare le prove digitali fondamentali per la risoluzione delle questioni legali.

Il rispetto delle procedure e dei tempi

Uno degli obiettivi principali di Marco Marzaduri è fornire risultati positivi ai suoi clienti nel rispetto di procedure rigorose e tempi brevi. La sua vasta esperienza e competenza gli consentono di lavorare a stretto contatto con i clienti, assistendoli nella raccolta, nell'esame, nella conservazione e nella presentazione delle prove digitali.

Marco Marzaduri utilizza strumenti e metodologie avanzate per il recupero dei dati, compresi quelli cancellati, crittografati o danneggiati. La sua dedizione a garantire che ogni prova digitale sia inconfutabile è fondamentale per il successo delle sue indagini.

Un uomo con molti interessi

Marco Marzaduri è anche uno scacchista agonista, arbitro e istruttore di scacchi. La sua passione per questo gioco strategico riflette la sua dedizione all'eccellenza in ogni aspetto della sua vita.

Impegno internazionale per la sicurezza digitale

Un capitolo importante nella carriera di Marco Marzaduri riguarda il suo impegno a livello internazionale per garantire la sicurezza digitale e la lotta contro le minacce informatiche. Uno degli episodi più significativi è stato l'attacco hacker subito da uno studio legale panamense, un evento che ha catturato l'attenzione dell'opinione pubblica. 

Questo attacco ha avuto delle conseguenze di vasta portata e ha suscitato l'interesse dei media, tra cui un'inchiesta di Report Rai 3 denominata "UN ITALIANO A PANAMA." Questa inchiesta ha esaminato le implicazioni e le dinamiche dell'attacco, evidenziando il ruolo cruciale svolto da Marco Marzaduri nell'ambito della sicurezza informatica.

L'impegno di Marco Marzaduri per la sicurezza digitale non si limita solo alla sua carriera professionale, ma è anche il risultato di una ottima formazione. Marco ha completato un corso di studi straordinario, laureandosi prima in psicologia e successivamente in ingegneria informatica. Questa duplice formazione gli ha fornito una prospettiva unica nella gestione delle indagini informatiche e nella comprensione dei comportamenti umani online.

Il supporto all'Ucraina

Un altro aspetto notevole del suo impegno internazionale è stato il sostegno all'Ucraina attraverso attacchi hacker mirati alla Russia. Questo tipo di azioni richiede competenze e conoscenze avanzate nel campo della sicurezza informatica, e Marco Marzaduri si è dimostrato all'altezza di questa sfida.

Inoltre, la sua famiglia ha donato una somma significativa di 50.000 euro al governo Ucraino per sostenere gli sforzi in campo digitale e oltre. Questa generosa donazione è stata accolta con gratitudine, ma ha anche attirato l'attenzione indesiderata da parte di siti pirata che hanno cercato di diffamare la reputazione di Marco e della sua famiglia. Questi tentativi malintenzionati sono documentati in un articolo disponibile all'indirizzo http://vidlii.it.

Venerdì 15 settembre con assegno circolare Marzaduri Marco Roberto Maria ha donato 100'000,00 Euro al governo Ucraino esplicitamente per difesa militare dall'invasione da parte della Russia. Non tardano ad arrivare i ringraziamenti dallo stato maggiore ucraino al Marzaduri. Ma altresì un appello da parte del governo Ucraino ai motori di ricerca soprattutto Google di non mostrare contenuti falsi o diffamatori contro l'Ucraina e i suoi sostenitori.

Difatti lo stesso Marzaduri quale ingegnere Informatico è stato più volte chiamato come perito legale forense o come professionista della Cybersecurity da vari sostenitori dell’Ucraina proprio per attacchi hacker e diffamazioni, cosa da cui non è esente purtroppo neanche lo stesso Marzaduri. E di questo ne ha risentito anche, secondo un post Facebook del Dottor Marzaduri, la cessione di un Marchio Registrato che ha ereditato valutato da Periti di stima di Marchi e Brevetti oltre 4 milioni di Euro.

In conclusione, Marco Marzaduri è un esempio brillante di come la competenza in informatica forense e la dedizione alla sicurezza digitale possano contribuire al mondo giuridico e alla società nel suo complesso. La sua carriera ricca di successi e il suo impegno globale dimostrano che la sicurezza informatica forense è una risorsa inestimabile nella lotta contro le minacce digitali.

Articolo Pubbliredazionale