OK!Valdisieve

Harry Potter, a Signa il settimo raduno nazionale dei fans

A Villa Alberti dal 26 al 31 agosto.

Abbonati subito
  • 90
La presentazione dell'evento La presentazione dell'evento © comune di Signa
Font +:
Stampa Commenta

Una sei giorni di scuola di magia e stregoneria a Villa Alberti: al via il prossimo 26 agosto il settimo raduno nazionale dei fan di Harry Potter organizzato dall’associazione Caput Draconis.
Una vera e propria esperienza all’interno di una scuola di magia dove, dopo la classica cerimonia di smistamento, si alterneranno studio delle pozioni, torneo di quidditch, duelli di incantesimi, il ballo del ceppo e tante altre attività.

«Signa si fa Hogwarts per qualche giorno – dichiara il sindaco Giampiero Fossi Una manifestazione a carattere nazionale che raccoglie ogni anno centinaia di iscrizioni, incontrando il favore di grandi e piccini. Un’iniziativa patrocinata dal Comune che ospiteremo a Villa Alberti: accogliamo questo evento con entusiasmo perché conosciamo il grande successo riscosso dalle passate edizioni ma anche per dare la possibilità a cittadini e turisti di conoscere un luogo di pregio come la nostra villa. Un ringraziamento ai ragazzi di Caput Draconis e alla Pro Loco Signa che si è spesa per la realizzazione di questa bella iniziativa»

Ogni anno una nuova avventura, il tema per il 2023 è “Il presagio dei venti”: un’avventura che accompagnerà i giocatori per tutta la durata dell’evento. La manifestazione si concluderà con l’assegnazione della Coppa delle Case che decreterà la Casa vincitrice.

«Ormai da dieci anni organizziamo questa manifestazione, un gioco di ruolo che ogni anno accoglie circa 150 persone – dichiara Laura Incollingo, rappresentante di Caput DraconisAlterneremo parti teoriche a prove pratiche e, in linea con i principi di una vera scuola, ci saranno anche esami da sostenere. Il gioco è riservato agli iscritti ma molte attività saranno aperte al pubblico per una fruizione gratuita - il torneo di Quidditch ai Renai, ad esempio, o la cerimonia di smistamento. Offriamo giornate di festa e divertimento ma rendiamo anche accessibili materie inusuali e, per i più, sconosciute».

La partecipazione all’evento è riservata agli associati: il tesseramento può essere fatto in loco al momento dell’iniziativa oppure online corrispondendo la quota associativa richiesta. L’età minima per la partecipazione è fissata a 16 anni: per i minorenni è richiesto il modulo di autorizzazione firmato da parte dei genitori o tutori.

Per informazioni sulle modalità di partecipazione al raduno si rimanda al sito dell'associazione https://www.caputdraconis.it/ 
 

Lascia un commento
stai rispondendo a