OK!Valdisieve

Controlli al Cas di via Villamagna. Trovata droga e pessime condizioni igieniche

L'intervento fatto dai Carabinieri nella giornata di ieri. La replica della Lega. "La Giunta cosa dirà adesso? Inascoltati timori dei residenti!”

Abbonati subito
  • 70
La struttura di via Villamagna La struttura di via Villamagna © ufficio stampa Lega Firenze
Font +:
Stampa Commenta

Ieri i Carabinieri della Compagnia di Firenze Oltrarno, supportati da militari della C.I.O. del 6° Battaglione Toscana e del Nucleo Cinofili Carabinieri di Firenze, hanno eseguito una perquisizione locale delegata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze, finalizzata alla ricerca di sostanze stupefacenti presso il C.A.S. di Villamagna.
L’attività, svolta a partire dalle prime ore del mattino, è stata condotta con il diretto coordinamento della predetta Autorità Giudiziaria, presente sul posto per eseguire un’ispezione al C.A.S. ed una verifica sui documenti in possesso della società che detiene la gestione del centro, dove avviene l’accoglienza di minori stranieri in stretta collaborazione con i servizi sociali comunali.

Grazie al lavoro dei militari operanti e dell’unità cinofila presente, sono stati rinvenuti circa 11 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, nascosti all’interno di un bagno comune.
Lo stupefacente, non ascrivibile a nessun ospite in particolare, è stato sequestrato dai militari per gli accertamenti successivi che saranno svolti.
La perquisizione è stata estesa a tutte le pertinenze del centro, anche con l’ausilio dei Vigili del Fuoco che hanno verificato tutto il sottotetto e ha riguardato inoltre tutti i ventotto minori trovati all’interno della struttura al momento dell’accesso di ieri mattina.
Nel corso delle operazioni, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria per i Minorenni, sono inoltre intervenuti militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità dell’Arma dei Carabinieri e personale dell’Ufficio Igiene dell’USL Toscana Centro, che hanno eseguito verifiche sulle condizioni igienico sanitarie della struttura, apparse oltremodo carenti.
Sull’attività ispettiva condotta, i Carabinieri del N.A.S. hanno formulato delle prescrizioni per la gestione del vitto, mentre l’USL, i cui accertamenti sono ancora in corso, relazionerà per la successiva adozione di eventuali provvedimenti.

Puntuale dopo molte denuncie arriva la replica del Consigliere regionale della Lega Giovanni Galli, del Capogruppo Lega in Palazzo Vecchio e Segretario Provinciale Federico Bussolin e del Segretario Lega Firenze Barbara Nannucci“.
Come confermato oggi dai quotidiani locali, è stata trovata la presenza di droga nascosta nei bagni delle strutture di accoglienza, nonché condizioni igienico sanitarie considerate «carenti». È quello che hanno trovato i Carabinieri della Compagnia di Firenze Oltrarno insieme ai Nas durante la perquisizione delegata dalla Procura dei Minorenni al C.A.S. di Villamagna. Il blitz è scattato ieri mattina e la perquisizione all'interno della struttura è durata per diverse ore. Da mesi andiamo dicendo come Lega che al Centro accoglienza vi era una dubbia gestione, nonostante le centinaia di migliaia di euro annui da parte del Comune”.
“Ogni settimana, presso Via Villamagna così come alla ex Foresteria Pertini di Sorgane, arrivano ambulanze o volanti della Polizia davanti o dentro le strutture suddette per intervenire dopo risse o altre vicende poco piacevoli. A sinistra qualcuno come il Capogruppo PD Armentano appena lo scorso 6 ottobre affermava: “Ancora una volta i consiglieri della Lega, come sempre, creano allarmi ingiustificati”. A quanto pare c’era eccome da preoccuparsi! Oggi si certifica il fallimento della gestione dell'accoglienza: l’Assessore Funaro e la maggioranza dovrebbero scusarsi con la città”.
“Già ad Agosto scorso, con procedura di accesso agli atti, come Lega avevamo chiesto, in merito alla gestione dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, il numero degli stessi presenti nel Comune di Firenze (suddivisi per età e provenienza etnica); quante e quali erano le strutture per minori non accompagnati presenti nel comune di Firenze ed il numero dei tutori nominati, volontari e non, compresi i responsabili delle strutture come previsto dalla legge 47/2017. Oggi a maggior ragione tali informazioni diventano urgenti”.
“Droga e condizioni sanitarie preoccupanti a Via Villamagna e ex Foresteria Pertini dimostrano che le proteste dei residenti erano fondate. Non avete voluto ascoltare né la Lega né la popolazione. Con il vostro buonismo e pressapochismo avete soltanto fatto danni in città. Avete sempre nascosto i problemi “sotto al tappeto2, senza avere coraggio politico di affrontarli. Ecco poi le conseguenze!”.

Lascia un commento
stai rispondendo a