OK!Valdisieve

Campo di Marte e Fiorentina: prima del futuro pensiamo al presente fatto di parcheggio selvaggio

L'esasperazione dei residenti viaggia sul gruppo social che in pochi mesi raccoglie migliaia di residenti per "Zona Franca per il Franchi". Ztl in arrivo?

  • 314
L'assedio del Campo di Marte L'assedio del Campo di Marte © Facebook
Font +:
Stampa Commenta

E' nato quasi in sordina ma in pochi mesi migliaia di persone si sono identificate nel  gruppo "Zona Franca per il Franchi" che voluto e creato da Fabrizio Alberti e con il sostegno dell'amministratrice del gruppo "Noi del Campo di Marte" Chiara Giovannini ha visto riunirsi intorno ad un comune disagio tantissimi residenti del Campo di Marte.
"Va bene pensare al futuro, al nuovo progetto e a come sarà il quartiere ma è possibile che da anni nessuno ci ascolti quando chiediamo controlli per i continui disagi che dobbiamo subire ogni qual volta la Fiorentina gioca in casa?". Questo il mantra di tutti coloro che sul gruppo si ritrovano postando foto e video di ordinaria follia automobilistica se solo le stesse scene si svolgessero in altre strade, in altri momenti della giornata e senza partita.

C'è poco da girarci intorno quando lo stadio è stato costruito al Campo di Marte seppellendo per sempre quello di via Bellini è stata scelta questa zona perché libera da case e palazzi e aperta in pianura  in quanto ex area aviatoria e poiché si trovava vicino alla ferrovia.
Era il 1931, poi la guerra, la ricostruzione, Firenze che cresce e i palazzi che crescono tutto intorno dov'erano le piste aviatorie fin sotto le colline di Fiesole e Settignano.
Quasi cento anni fa e una Firenze trasformata tant'è che non certo a caso l'ipotesi di costruire uno stadio altrove era più che fondata.

Campo di Marte è oggi uno dei quartieri più belli e ricercati anche sul mercato immobiliare ma giorno dopo giorno e sempre più soffocata dal parcheggio selvaggio e dalla maleducazione di tutti coloro che intendono andare fin quasi dentro allo stadio con l'auto propria non tollerando alcun disagio pur di vedere l'amata Fiorentina.

Un quartiere e migliaia di residenti sotto scacco ogni qual volta si gioca una partita al Franchi perché negli anni la maleducazione è aumentata e le auto si sono fatte sempre più grandi!
Auto ovunque! Dentro le aiuole, sui marciapiedi, nelle rotonde stradali, sulle strisce pedonali, sulle intersezioni stradale, ad impedire il transito da una strada all'altra e l'accesso a box e garage e auto financo nei giardini pubblici! E tutte impunite!

Cosa chiedono i residenti? Semplicemente l'istituzione di una" ztl viola" per evitare l'assedio, 
Il comune non è stato impassibile a questa richiesta dei residenti anzi, lo stesso Fabrizio Alberti nel gruppo scriveva così un po' di tempo fa.
"Circa un anno fa, quando nacque questo gruppo che in breve tempo ha raccolto tanti cittadini favorevoli alla nascita di un quid. Dopo mesi, tanti articoli di denuncia, tra varie testate giornalistiche e giornalisti attenti sull'argomento il comune si sveglia per l'appunto per bocca di Giorgetti. 
In soldoni si apriva all'idea che Comune (Giorgetti e Tecnici e VU) Q2 (Pierguidi e Consiglio) e cittadini si sarebbero potuti sedere ad un tavolo per trovare assieme di comune accordo una soluzione. In effetti, si riesce ad organizzare qualcosa che poi salta qualche mese fa (23 febbraio). Da li il nulla di incontri.. O meglio è stato approvato qualcosa dal comune forse in accordo con il Q2, ma il famoso tavolo di confronto con i cittadini sta ancora al palo.
Nel frattempo il sottoscritto ha avuto qualche scambio di mail e anche a voce con il Presidente di Quartiere il quale mi dichiarava che c'era la volontà di attuare qualcosa (forse proprio quei provvedimenti) quanto prima. Si diceva entro aprile. Rimane il fatto, che ad oggi ancora niente è attivo e questo famoso tavolo con i cittadini è andato in cavalleria.
Ancora una volta è stata usata una bugia nei confronti dei cittadini, e dovrà essere tutto da dimostrare se quanto verrà messo in campo sarà efficiente, sufficiente, oppure si sposta il problema ad altri residenti, contrariamente a quello che l'assessore Giorgetti affermava.
E' vero, l'ho visti anche io, hanno fatto qualche multa, ma se non si fa con costanza, è solo un opera fine a se stessa che fa nascere il brusio di chi si lamenta per la multa. O peggio di chi la prende, da residente perché non aveva altra soluzione di parcheggio, lamentandosene poi della ingiustizia vista la moltitudine di auto senza provvedimenti."


Della ztl viola auspicata anche dal Presidente Pierguidi "entro aprile" nessuna traccia ma in sua sostituzione sono arrivati i "maggiori controlli" prospettati dal comune di Firenze e attivi dal 30 aprile in occasione di Fiorentina-Sampdoria per la prima volta.

Risultati? Un fallimento totale come dimostrano le immagini pubblicate.
Trattasi infatti di due pattuglie di vigili in più che hanno il compito di girare per il quartiere e monitorare (immaginiamo per poi multare i parcheggiatori selvaggi) che si aggiungono alle altre due pattuglie in servizio stadio. Dopo un controllo effettuato sul campo dopo il passaggio dei vigili nessuna multa a nessuno!
In totale 8 vigli in tutto per un'area presa d'assalto fino dentro ai giardini di viale Malta dove si arriva all'assurdo kafkiano di sbarbare le catene di largo Gennarelli (murate il venerdì) e parcheggiare dentro il giardino sapendo di essere impuniti perché trattandosi di area a verde e non sede stradale i carri attrezzi non possono intervenire!

Insomma a quando la Ztl viola? Magari dopo un bel tavolo di partecipazione coi residenti?

 

Lascia un commento
stai rispondendo a