OK!Valdisieve

Arrestato 17enne a Firenze: Forse la Fine della Baby Gang di Campo di Marte?

Dopo indagini di mesi, scaturite da un episodio avvenuto nei giardini di via Bonaparte.

Abbonati subito
  • 1794
baby gang a Scandicci baby gang a Scandicci © Ok!News24
Font +:
Stampa Commenta

Forse nel quartiere si potrà iniziare a tirare un sospiro di sollievo?
E' presto per dirlo, ma da ieri, a conclusione di indagini mirate dei Carabinieri della Stazione di Campo di Marte, sono scattate le manette con l'applicazione della misura della custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale per i Minorenni Firenze su richiesta della locale Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni nei confronti di un 17enne fiorentino con molti precedenti di polizia, che dovrà rispondere del reato di rapina aggravata in concorso. 

Perde un pezzo importante e forse il "capo" la baby gang che da tempo terrorizza i ragazzi del Campo di Marte?
pare di sì poiché il giovane è stato individuato quale presunto autore di una rapina aggravata avvenuta lo scorso 30 gennaio nel parco pubblico di via Bonaparte.

In quell'occasione, la vittima che era un ragazzino di 16 anni mentre si trovava con un’amica seduto su una panchina dei giardini a mangiare un panino in attesa di rientrare a scuola è stato avvicinato dal giovane arrestato e da un complice in via di identificazione che dietro la minaccia di passare all'aggressione fisica  hanno intimato al 16enne di mostrargli il portafogli dal quale phanno poi rubato tutto il denaro presente, consistente in 50 euro.
Prima di allontanarsi i due rhanno minacciato la vittima di non denunciare l’accaduto, altrimenti "Li avrebbero raggiunti "a casa".
La minaccia ha avuto il suo effetto dato che la giovane vittima, per alcuni giorni non ha voluto andare a scuola, rifiutandosi di denunciare l’accaduto.
Solo l’intervento di un insegnante dell’istituto superiore frequentato, che ha segnalato l’episodio al dirigente scolastico, ha consentito agli inquirenti di avere cognizione dei fatti, poi denunciati dai genitori del giovane rapinato, a sua insaputa.

I successivi accertamenti compiuti dai Carabinieri e le dichiarazioni fornite dall’amica della vittima sono stati determinanti nell’identificazione di uno dei presunti autori che, da ieri, si trova nell’istituto penale per minorenni di Firenze.

Con la notifica del provvedimento a suo carico, oltre che della  rapina di cui abbiamo parlato il 17enne è stato riconosciuto come presunto autore di ben altre sei rapine, anch’esse oggetto di approfondite indagini da parte del medesimo Comando Stazione Carabinieri.

Rapine messe in atto dal 17enne dal marzo al giugno di quest’anno, sempre nel quartiere di Campo di Marte (in viale Fanti, presso i giardini Niccolò Galii,  in via del Mezzetta nei pressi dell’ufficio postale, in via del Mezzetta, di fronte al liceo scientifico “Gramsci” e in via D’Annunzio). 

Si tratta in tutti i casi di rapine ai danni di minorenni, derubati di denaro contante o di cuffie auricolari, avvicinati e minacciati dal 17enne insieme con altri tre soggetti diversi pressoché coetanei, allo stato indagati in stato di libertà.

L’attività dei Carabinieri di Firenze Campo di Marte continua senza sosta per fermare questa baby gang che da tempo spadroneggia nel quartiere.

Ricordiamo a tutti i cittadini che fondamentale è che tati fatti vengano denunciati; solo così infatti gli inquirenti possono venire a conoscenza degli eventi e avviare una concreta azione di contrasto.      

La responsabilità dei presunti autori sarà accertata nel corso del processo.

Lascia un commento
stai rispondendo a