Pontassieve si aggiudica i fondi per i progetti di cooperazione internazionale: ecco per cosa

Cronaca
visibility221 - mercoledì 29 dicembre 2021
di Redazione Ok!Valdisieve
Più informazioni su
Solidarietà
Solidarietà © Pixabay

Ammontano a oltre 5000 euro, i fondi che il Comune di Pontassieve ha ottenuto dalla Città Metropolitana di Firenze per il sostegno al progetto di cooperazione Wilne Mames Nba, in Guinea Bissau, realizzato con il Comitato in Bianco e Nero.

A questi si sommano anche i quasi 7000 euro ottenuti dall’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve per il progetto di sostegno alla popolazione Saharawi durante la pandemia, realizzato con l’associazione Saharawi Insieme e che si propone di installare cisterne per l’acqua potabile, cibo per famiglie con disabili e l’ospedale di Dakhla e ausili per minori con  disabilità motoria.

Un segnale importante, quello che la nostra Amministrazione lancia con l’aggiudicazione di questi fondi per dei progetti di partenariato internazionale che sul nostro territorio sono conosciuti e sostenuti da tante cittadine e cittadini. – sostiene l’Assessore alla cooperazione internazionale Jacopo Bencini – Con il reperimento di queste risorse dimostriamo ancora una volta di tenere alta l’attenzione sui temi della cooperazione, nonostante la pandemia abbia reso più difficile far arrivare aiuti alle popolazioni lontane, e di impegnarci come sempre abbiamo fatto per creare ulteriori opportunità per il finanziamento di progetti di cooperazione e partenariati internazionali, dal Senegal alla Guinea Bissau, fino ai profughi del Sahara occidentale, insomma ovunque operino realtà pontassievesi.”

Questo è il secondo anno consecutivo in cui il Comune di Pontassieve ottiene un finanziamento per i progetti realizzati con il Comitato in Bianco e Nero, realtà ormai storica del territorio, che con eventi e feste raccoglie fondi da destinare alla missione della suora pontassievese Valeria Amato.

Siamo davvero molto contenti di questo bel risultato – commenta Walter Lazzari, presidente del Comitato in Bianco e Nero – soprattutto perché arriva per il secondo anno consecutivo, testimoniando che il nostro rapporto con l’Amministrazione è un sodalizio che si è costruito negli anni, grazie alle tante iniziative che abbiamo realizzato sul territorio e alla partecipazione a eventi come Piazza dei Popoli, che ci hanno permesso di farci conoscere e crescere”.

Obiettivo del progetto Wilne Mames Nba è quello di realizzare una residenza che possa ampliare il presidio sanitario Hospital Catarina Troiani, creato a sostegno delle fasce più povere e bisognose della popolazione e che, negli anni, è diventato un punto di riferimento importante per tutta la regione di Nhacra Teda, in Guinea Bissau. Questa struttura, alimentata esclusivamente con energia rinnovabile grazie alla realizzazione di un impianto fotovoltaico, comprenderà biblioteca, sala riunioni, cucina, sala da pranzo, lavanderia e spazi esterni per la popolazione, per il personale sanitario dell’ospedale e le Suore della missione e vuole essere il primo mattone per un ampliamento del presidio con la futura realizzazione di una scuola dell’infanzia.

Lascia il tuo commento
commenti