OK!Valdisieve

Gli stranieri scelgono Lucca per investire nell'immobiliare

Abbonati subito
  • 140
Casa Casa © Ok!News24
Font +:
Stampa Commenta

La crisi energetica internazionale e l'inflazione alle stelle hanno portato negli ultimi anni a un calo di vendite nel mercato immobiliare e a un aumento degli affitti diffuso sul piano nazionale. Non è esente da queste constatazioni la Toscana, con città come Firenze che fanno quasi da concorrenti a Milano per i prezzi delle case e con gli affitti medi in crescita rispetto al 2022.

I dati di fine 2023 dicono che in Toscana l'inflazione è quasi al 6%, con la città di Firenze che ha subito un calo nelle vendite di oltre il 15%. A risollevare un mercato ancora in crisi ci sono però gli stranieri, che scelgono l'Italia per acquistare le seconde case o investire in appartamenti che diventeranno B&B o strutture ricettive.  E tra le città più ambite in Toscana c'è Lucca che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e non delude per la bellezza del paesaggio e delle bellezze architettoniche.
Scopriamo il profilo dei potenziali acquirenti dall'estero che scelgono la Toscana per i loro investimenti. 

Chi sono gli acquirenti stranieri in Toscana

I potenziali acquirenti di case in Toscana provengono per lo più dagli Stati Uniti, con il 29%. Seguono i tedeschi con il 14% e la Gran Bretagna, con il 7,6%. In aumento infine le richieste dal Canada, con il 5,2%. 

Che tipo di casa cercano

Chi decide di investire in Italia opta principalmente per l'appartamento, che è la categoria preferita per il 23,7% del totale. Sono però in crescita le ville e gli immobili di pregio, che sono sicuramente più interessanti dal punto di vista degli introiti per chi vende.
Le ville ad esempio sono richieste al 12,7% del totale e si prediligono abitazioni con piscina, giardino o terreno, anche da restaurare. Molti casolari necessitano infatti di una riqualificazione, anche perché in diversi casi non vengono adoperati da tempo. Grazie ai bonus casa messi a disposizione dello stato si possono definire progetti di recupero e ristrutturazione con ottimi sconti fiscali, a patto ovviamente di rispettare i vari requisiti richiesti e di controllare se l'agevolazione è disponibile anche per chi risiede all'estero. Ci si può rivolgere per questo a varie aziende che offrono un servizio di ristrutturazione casa a Firenze e in tutta la Toscana, in grado di fornire tutte le informazioni del caso e aiutare gli acquirenti a cogliere opportunità di investimento avendo esperienza sul territorio e competenze in merito alla burocrazia.

Quanto spendono gli stranieri per investire nell'immobiliare

Il prezzo medio per l'acquisto di una casa in Italia supera i 500 mila euro, anche se poi il numero di acquisti in varie fasce di prezzo è molto differente.
Il 33,9% delle compravendite comprende acquisti fino a 100,000 euro. Segue la fascia 100-250 mila euro con il 23,5% e poi la fascia 250-500 mila euro con il 18,3%.
Il 14,6% è occupato dalla fascia 500 mila – 1 milione e il 9,5% dalle abitazioni del valore superiore al milione di euro.

Le province più richieste della Toscana

Tra tutte le province della Toscana, Lucca è quella con il maggior numero di compravendite, con il 22,7% del totale. Segue Pisa con il 19,8%. Il 15% degli acquisti è su Massa-Carrara e il 14% su Siena.