700 anni dalla morte di Dante Alighieri: le iniziative a Pelago

Cultura
visibility62 - martedì 14 settembre 2021
di Redazione OK!Valdisieve
Più informazioni su
Dante Alighieri
Dante Alighieri © N.c.

In occasione della ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, anche il Comune di Pelago ha deciso di organizzazione alcune iniziative per celebrare il Sommo Poeta. Sabato 18 settembre alle ore 16:30, in Piazza Ghiberti, si terranno alcune letture tratte dalla Divina Commedia a cura dell'attore Fulvio Cauteruccio con il commmento del Professore Francesco Sartini.

L’intento è quello di far riscoprire ai cittadini di Pelago e a tutti gli interessati la figura del sommo poeta nelle sue varie sfaccettature. Verrà approfondita la figura di Dante come uomo politico del suo tempo protagonista dello scenario fiorentino italiano tra ‘200-’300. Dante uomo, nelle sue relazioni interpersonali con la famiglia e le persone che hanno segnato la sua vita; Dante poeta, autore di un’opera dalla portata storica senza precedenti quale la Divina Commedia.

I vari eventi della rassegna sono stati ideati per rivolgersi a più tipologie di pubblico, da coloro che con semplice curiosità si interessano a Dante e alla Firenze della sua epoca partecipando a tour guidati, ai bambini che tramite il teatro iniziano a scoprire la figura di questo grande poeta, ad un pubblico più appassionato ed esperto in gradi di apprezzare le letture commentate. L'evento, realizzato in collaborazione con Regione Toscana, si svolgerà nel rispetto dei protocolli sanitari per la prevenzione del contagio. 
 

Fulvio Cauteruccio vive a Firenze dove ha frequentato la “Bottega Teatrale” di Vittorio Gassman, è stato il Direttore del laboratorio di cultura teatrale e dell’attore presso il Teatro Studio di Scandicci ed ha partecipato ad una serie di film produzioni per la televisione tra cui “un posto al sole”, “la squadra”, “l’uomo della carità”, “il commissario Montalbano”.

Francesco Sartini vive a Pontassieve dove insegna quale docente di Italiano e latino nelle classi di biennio e triennio. Amante e studioso dell’opera dantesca ha organizzato e diretto personalmente spettacoli sulla Divina Commedia.

 

Lascia il tuo commento
commenti