OK!Valdisieve

Elezioni, Candidato Sindaco Cappelletti: "Vergogna! Propaganda su chat delle società sportive. Prima di candidarsi lascino il ruolo in queste"

La candidata ha letto il messaggio giunto da una nota società sportiva del territorio dove si invita a votare un determinato candidato consigliere

  • 419
WhatsApp WhatsApp © n.c.
Font +:
Stampa Commenta

Un messaggio inaspettato, è quello giunto alla figlia, quindicenne, della candidata Sindaco al Comune di Pontassieve per le prossime elezioni amministrative Cecilia Cappelletti. La ragazza, via il canale di messaggistica What's app, ha ricevuto in un gruppo della piattaforma, dove sono presenti in membri di una nota società sportiva del territorio, un messaggio che incentivava i membri del gruppo e della società a votare per una determinata lista e, in particolare, per un candidato consigliere, membro della società sportiva, al fine di sostenerlo.

"E’ vergognoso che a ragazzi minorenni arrivino, via Whatsapp, messaggi da associazioni sportive che invitano a votare il proprio presidente candidato con il centrosinistra a Pontassieve!", ha dichiarato Cappelletti.

"Le società sportive sono di tutti: abbiamo già avuto, nella consiliatura precedente, il capogruppo del PD Presidente della Polisportiva Sieve e quello della lista civica (si fa per dire…) Presidente della Molinense. A questo giro, tocca alla Boxe Valdisieve, al Curiel, di nuovo alla Piscina di Pontassieve (anche se non abbiamo mai avuto il piacere di sentire la voce del consigliere Tagliati in cinque anni i consiglio comunale, neanche quando la piscina aveva necessità di aiuto per ilo caro-bollette), alla Scuola Giuntini e agli Scout! 
Marchiare tutte queste realtà con il simbolo di partiti significa solo svilire ciò che di bello e di buono rende viva una comunità!",
continua. 

"Chiunque - conclude- può candidarsi per il consiglio comunale, ma prima si dimetta dal ruolo che riveste in una realtà sportiva, associativa e scolastica. Ci sentiremo tutti più liberi e indipendenti."

Lascia un commento
stai rispondendo a