OK!Valdisieve

Pietro Bartolo a Pontassieve, Donnini (PD): "In Consiglio il PD ha più volte portato istanze che Bartolo ha definito irrinunciabili. Rammarico per chi ha votato contro"

Domenica nella sala del Consiglio si è tenuto l’incontro con Pietro Bartolo con il racconto della sua esperienza di medico di Lampedusa

Abbonati subito
  • 143
Pietro Bartolo Pietro Bartolo © International Journalism Festival di Francesca Marchi on Visualhunt.com
Font +:
Stampa Commenta

Domenica 4 febbraio nella sala del Consiglio Comunale si è tenuto l’incontro con Pietro Bartolo. Il racconto della sua esperienza di medico di Lampedusa con una testimonianza diretta, toccante, piena di umanità, ha coinvolto e commosso tutti i presenti.

"Fatti drammatici, sconvolgenti, che continuano ad accadere nell’indifferenza di tanti, nell’accanimento cinico, brutale, ideologico che alcuni politici del nostro paese e dell’Europa stanno tenendo. Pietro, però, nell’Europa vede la possibile soluzione ed ha fatto un accorato appello perché si difenda una comunità così importante che ha garantito 80 anni di pace.", ha affermato Daniele Donnini del Partito democratico di Pontassieve.

"La sua testimonianza - continua -  con immagini e numeri dettagliati, è stato un pugno nello stomaco. Le “Persone” che sono state protagoniste dei suoi racconti si sono materializzate, sono entrate nella sala consiliare, si sono messe accanto a noi. Non profughi, migranti politici o economici, ma “Persone”. Il suo impegno Civile e Politico è un esempio, ed ha voluto stimolare tutte e tutti nel mettersi in gioco e fare qualcosa. E' proprio nell’assemblee del Consiglio Comunale che il gruppo consiliare del Partito Democratico ha portato tante istanze che Pietro Bartolo ha definito irrinunciabili. Più volte abbiamo presentato Ordini del Giorno di solidarietà, di sensibilizzazione verso le istituzioni, a partire dal Parlamento europeo, per affrontare gli accadimenti così drammatici, impedendo i respingimenti, che non fanno altro che moltiplicare le sofferenze delle bambine e dei bambini, delle donne, degli uomini, immaginando veri e propri corridoi umanitari. Ne va delle condizioni materiali delle persone, dei rischi che corrono ogni giorno e, forse ancora prima, dei principi stessi che devono segnare un nuovo protagonismo europeo. Abbiamo discusso ed approvato un OdG contro i CPR luoghi di detenzione inumana, proponendo un modello di accoglienza diffusa come quello sviluppato in Toscana. Abbiamo portato OdG di condanna dell’ideologie di destra che alimentano odio, discriminazioni, indifferenza, l’ultimo dei quali sugli ultimi accadimenti di Acca Laurentia. Constatiamo con rammarico che alcune forze politiche hanno votato contro a questi OdG."

"Persone come Pietro Bartolo servono a rammentare che l’umanità dovrebbe essere il centro della politica, che non sono un po' di voti in più che possono mettere a posto le coscienze. Lo ringraziamo per il messaggio di speranza rivolto ai giovani, a loro, che sono il presente e il domani e che potranno scegliere di battersi per un mondo più giusto e più umano.", conclude Bartolo. 

Lascia un commento
stai rispondendo a