Natale ai tempi del Covid,Cappelletti: "Impensabile i negozianti si facciano carico delle luminarie"

Politica
visibility484 - venerdì 20 novembre 2020
di Martina Stratini
Più informazioni su
La frazione di Montebonello (Pontassieve) illuminata grazie al progetto P.I.N.
La frazione di Montebonello (Pontassieve) illuminata grazie al progetto P.I.N. © PIN

Pratica abituale in molti Comuni è che i commercianti locali versino ciascuno un contributo per l'allestimento degli addobbi natalizi delle vie principali. Quest'anno però sarà tutto molto diverso da come siamo abituati a vedere il Natale e anche questa usanza è, ovviamente, messa in discussione. A tal proposito da Pontassieve arriva un appello rivolto all'Amministrazione comunale del capogruppo Lega e consigliere della Città metropolitana Cecilia Cappelletti:

"Quest’anno le festività natalizie si apprestano ad essere caratterizzate da restrizioni economiche e non solo; a tutto ciò, si aggiunge un turbamento psicologico e sociale che investe tutti: i titolari di attività che hanno dovuto restare chiuse, quelle con aperture limitate ma penso ad ogni singolo cittadino, ai ragazzi e, non ultimi, ai bambini, per cui il Natale rappresenta da sempre una festa particolare.

In un momento così “buio” per il Paese intero, è importante, quindi, “accendere le luci” e cercare di rendere le nostre strade e piazze più godibili e accoglienti per queste feste particolari….

Quest’anno è impensabile che i commercianti si facciano carico dell’allestimento delle luminarie e sarebbe un bel gesto da parte dell’amministrazione investire un contributo economico per l’allestimento, i decori e le luci nei centri commerciali naturali del comune.

Molte altre feste o eventi cui eravamo abituati, non si sono potute tenere, sempre per le misure anti-covid, e potremmo quindi investire per le luci di Natale."

Lascia il tuo commento
commenti