Reggello, Bartolini (FdI) "La Giunta inciampa di nuovo sul bilancio 2021. Il Sindaco si dimetta!"

Politica
visibility182 - mercoledì 15 giugno 2022
di La Redazione
Più informazioni su
Oleg Bartolini di Fratelli d'Italia , consigliere comunale a Reggello
Oleg Bartolini di Fratelli d'Italia , consigliere comunale a Reggello © Ok!Valdisieve

Ancora problemi e discussioni a Reggello. Il capo di accusa rimane ancora il Bilancio comunale 2021 che, da programma, doveva essere approvato nel Consiglio avvenuto nella data di ieri. Avevamo parlato della questione denunciata dalle opposizioni la scorsa settimana (Vedi qui l'articolo).

Queste le parole del Capogruppo di Fratelli d'Italia Oleg Bartolini:

"Durante la seduta del 14 giugno del Consiglio Comunale di Reggello doveva essere approvato il rendiconto di gestione 2021. Ricordiamo che lo scorso 3 giugno, dopo ben due solleciti inviati dalla prefettura, è stata consegnata ad ogni singolo consigliere una diffida per l'approvazione del rendiconto entro il 23 giugno, pena lo scioglimento del consiglio comunale e il commissariamento dell'Ente. Il rendiconto però non è stato approvato a seguito di una questione sospensiva presentata dalle opposizioni.

Il Sindaco Giunti aveva piu volte affermato che tutti i documenti erano stati caricati nel rispetto dei 20 giorni per la lettura previsti dal TUEL. Purtroppo abbiamo dovuto constatare che così non era. Il parere del revisore (documento importantissimo) era stato caricato sulla pagina adibita solo il 30 maggio scorso, in totale violazione del TUEL.

La funzione delle minoranze è quella di vigilare sul rispetto dei regolamenti e delle leggi. Purtroppo a Reggello l'Amministrazione targata PD spesso non le rispetta, come in questo caso, per cui siamo stati costretti a presentare una questione sospensiva in modo da rinviare il Consiglio Comunale e poter cosi rispettare i giorni minimi previsti per la messa a disposizione dei documenti". "I gruppo di maggioranza sono stati costretti a riconoscere ed ammettere la situazione di irregolarità e approvare il rinvio al 20 giugno.

Si accorciano così i tempi entro i quali deve essere inevitabilmente approvato il rendiconto, solo 3 giorni prima dell'inizio della procedura di commissariamento. "Il mio intento e quello di tutta l'opposizione è stato quello di portare in approvazione in rendiconto nel rispetto delle precedure in modo che la delibera fosse sana e per far si che non fosse esposta ad un possibile annullamento.

Emerge chiaramente l'incapacità, l'incompetenza e l'approssimazione con la quale il Sindaco Giunti e tutta l'amministrazione governano Reggello, i quali non riescono ( se in mala fede o meno non lo so) a contare i giorni sul calendario per rispettare le tempistiche dettate dalla Legge. Quindi se non sono in grado si dimettano"

 

Lascia il tuo commento
commenti