Scuola, Cresci: "A Pontassieve si arricchisce il piano formativo, ecco come"

Cronaca
visibility279 - venerdì 22 ottobre 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
Scuola e covid - mascherina
Scuola e covid - mascherina © Pixabay

E’ in distribuzione in questi giorni ai docenti delle scuole di Pontassieve il piano dell’offerta formativa per le scuole di Pontassieve, ovvero tutte quelle serie di attività che vanno ad arricchire la normale didattica nelle scuole. Quest’anno il POFT (piano dell’offerta formativa territoriale) si arricchisce di nuovi progetti, tra i quali gli insegnanti potranno scegliere le attività integrative per i propri alunni, con argomenti che spaziano dalla promozione alla letturaall’educazione civica, scientifica, ambientale, alla salute e alla integrazione, fino alla musica, le discipline artistiche e la storia e cultura locale.

Anche per l’anno scolastico 2021-2022 l’amministrazione ha predisposto un libretto contenente le proposte suddivise per le scuole dell’infanzia, della primaria e della scuola secondaria di primo grado e, da questo anno per la prima volta, anche rivolte alla secondaria di secondo grado. I progetti nascono dall’analisi dei bisogni formativi analizzati dal Servizio Educativo, partendo dai progetti già esistenti e integrandoli con altri nuovi e stimolanti.

“Con l’avvio di un anno scolastico, che tutti ci auguriamo possa rappresentare una ripartenza sotto molteplici punti di vista, – spiega l’assessore alla pubblica istruzione Mattia Cresci - mettiamo a disposizione una serie di proposte per ampliare  l’offerta formativa nelle nostre scuole”

“Tutti i progetti contenuti in questa guida sono frutto di un lavoro di analisi dei bisogni e selezione delle opportunità svolto dal Servizio Cultura, Giovani e Sviluppo educativo insieme ai docenti delle scuole, in un rapporto di piena collaborazione, che quest’anno ha incluso per la prima volta la scuola secondaria di secondo grado con la presenza dell’istituto Balducci. La collaborazione fra Ente pubblico, Istituzioni scolastiche, studenti, famiglie e associazioni – conclude - rappresenta il miglior fondamento su cui costruire la comunità di domani, con la partecipazione di tutti

Lascia il tuo commento
commenti