Pontassieve, aggredito un anziano nel cortile condominiale: denunciati 5 ragazzi

I ragazzi stavano giocando a pallone nel cortile condominiale dell'uomo. Preoccupato per la propria auto avrebbe protestato e poi sarebbe stato accerchiato e colpito

Cronaca
visibility2429 - martedì 06 aprile 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
Violenza - lite - rissa
Violenza - lite - rissa © Pixabay

I Carabinieri della Stazione di Pontassieve hanno denunciato in stato di libertà per lesione personale, violenza privata, minaccia e danneggiamento aggravati in concorso 5 giovani del luogo (tra cui 3 minorenni, ndr) italiani ed albanesi.

L’episodio, ricostruito minuziosamente dai militari anche grazie ad immagini di video-sorveglianza comunale, risale al pomeriggio del 9 marzo scorso e si è verificato in un cortile condominiale del centro di Pontassieve dove i cinque ragazzi stavano giocando a pallone.

Secondo le ricostruzioni del giorno, un 78enne di Pontassieve, preoccupato per le sorti della sua macchina, parcheggiata nel cortile dove i ragazzi stavano giocando, dopo aver protestato in maniera accesa ha deciso di spostare l'auto. Una volta salito sull' auto mentre si stava accingendo a spostarla, l'uomo sarebbe stato accerchiato dai cinque ragazzi che gli avrebbero impedito la manovra. Tutti avrebbero cominciato a colpire con pugni e calci l’autovettura, procurando vari danni alla carrozzeria e la rottura del lunotto posteriore. I due maggiorenni hanno poi aperto lo sportello lato guida ed uno di essi ha colpito l’anziano con uno schiaffo al volto.

L'episodio ha avuto termine nel momento in cui il conducente avrebbe tirato fuori il cellulare per chiamare il 112. I giovani si sono subito dileguati  per non farsi trovare all’arrivo dei Carabinieri. L’anziano, spaventato, ha avuto un giorno di prognosi mentre più ingenti sono stati i danni causati al veicolo.

Pur in assenza di denuncia da parte del 78enne, i Carabinieri hanno proceduto, una volta ricostruito l’episodio ed identificati i 5 aggressori, alla loro denuncia alle competenti Autorità Giudiziarie, Ordinaria e Minorile, "trattandosi di reati aggravati e procedibili d’ufficio per la minorata difesa dell’anziano", spiega in una nota la Compagnia di Pontassieve.

Per i  tre minorenni è stato emesso un decreto di perquisizione personale e domiciliare delegata dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze, Dott. Antonio Sangermano. L'azione, avvenuta questa mattina, è stata eseguita nei confronti di 2 degli indagati mentre il terzo si sarebbe trovato nel paese d’origine per le Festività pasquali.  Ad uno dei minorenni è stato trovato un coltello a serramanico, della lunghezza di cm 21 con lama di 8,5 cm, poi posto in sequestro. Come precedentemente annunciato tutti e cinque sono stati denunciati per molteplici accuse. 

Lascia il tuo commento
commenti