Incidente mortale in Via Aretina, il Carabiniere viveva a Pontassieve

Andrea Pirrò lascia la moglie e due figli

Cronaca
visibility3369 - venerdì 02 aprile 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
Incidente mortale Via Aretina - lo scooter di Andrea Pirrò
Incidente mortale Via Aretina - lo scooter di Andrea Pirrò © Met
E' indagato per omicidio colposo stradale il conducente del furgone coinvolto nell'incidente nel quale, la prima mattina del 30 marzo scorso a Firenze in via Aretina, ha perso la vita a bordo della sua moto il 39enne Andrea Pirrò, Carabiniere in servizio al Battaglione Toscana. Pirrò era residente a Pontassieve e lascia la moglie e due figli. Il conducente del furgone, di origine romena, si è fermato subito a prestare soccorso ed è risultato negativo ai test per rilevare la presenza di alcol e droga. Le indagini sono condotte dalla polizia municipale, coordinata dal pm Franco Massimo Bonfiglio. Il sinistro, al quale non avrebbero assistito testimoni, è avvenuto in un tratto di strada a senso unico. La dinamica, al vaglio dei vigili, sarebbe stata ricostruita attraverso le immagini di alcune telecamere.
Lascia il tuo commento
commenti