Frontale a Rufina: coinvolto il giovane ciclista Alessandro Iacchi

Cronaca
visibility1436 - mercoledì 13 gennaio 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
La bicicletta di Alessandro Iacchi distrutta dopo l'incidente
La bicicletta di Alessandro Iacchi distrutta dopo l'incidente © Ok!Valdisieve

Nel pomeriggio di ieri (12 gennaio, ndr) un incidente frontale fra un ciclista e un furgone si è verificato lungo la via che da Falgano porta all'abitato di Rufina. 

In sella alla bici il giovane ciclista professionista rufinese Alessandro Iacchi, di 22 anni. Vi avevamo parlato della sua storia qualche mese fa (Clicca qui per leggere l'articolo). Nonostante le dinamiche dell'incidente ed una bici distrutta, fortunatamente Iacchi è uscito dall'incidente pressoché illeso: solo qualche ematoma. Le conseguenze avrebbero potuto però essere ben più gravi.

Sul posto è subito intervenuta la Polizia Municipale Valdarno - Valdisieve. Restano, tuttavia, al vaglio delle autorità le cause che hanno portato all'investimento del ragazzo. 

"Mi sono giocato il jolly. Questa volta mi è davvero andata bene", ha commentato Alessandro ad Ok!Valdisieve. 

Un commento in merito all'accaduto è arrivato anche da Marco Cavorso, padre di Tommaso Cavorso che perse la vita in sella alla sua bici da adolescente proprio sulle strade di Rufina (Clicca qui per l'articolo): 

"L'ho conosciuto che era un bambino, correva nella stessa squadra di mio figlio Tommy, l''Aquila storica società di Bartali.

Oggi Alessandro è stato investito da un furgone in sorpasso contromano. A poche centinaia di metri da casa, a poche centinaia di metri da dove è stato investito  nella stessa maniera Tommy. Differentemente da Tommy, a Alessandro è andata bene, un po di botte ma salvo, lui mi ha detto che si è giocato un jolly.

La mia è solo una cronaca, volutamente non esprimo pensieri, emozioni o opinioni, li lascio a voi, oggi io non sono nello stato d'animo migliore per farlo. Questo non vuol dire che la battaglia contro l'ignoranza e la violenza stradale non prosegua con forza e decisione, se possibile da oggi" 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti