Ferrovie, Linea Via Pontassieve. Giannelli:"Treni sempre più affollati e sporchi, mancano controlli"

Attualità
visibility171 - mercoledì 24 novembre 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
Treno a idrogeno
Treno a idrogeno © Coradia Stream for FNM. © Alstom / Design & Styling

Giampaolo Giannelli, capogruppo di centrodestra Dicomano denuncia una lessima organizzazione e controlli mancanti per le ferrovie sulla Linea Via Pontassieve. Questo arriva con una nota stampa che riportiamo integralmente qua sotto:

"Come se non fossero sufficienti i problemi, segnalati quotidianamente, di regionali in ritardo e vetture sporche, da una settimana i pendolari denunciano treni sempre più affollati, con viaggiatori assembrati anche nei corridoi, alla faccia del distanziamento e della sicurezza.

Per ultima, la segnalazione che ci è giunta stamani, in merito al regionale 18740, strapieno e con molti viaggiatori stipati in piedi nel corridoio.

L'organizzazione è pessima, con treni circolanti spesso con numero di vetture inferiori rispetto alle reali esigenze di alcune fasce orarie. I pendolari, inoltre, segnalano controlli scarsi, per non dire assenti, a scapito del distanziamento, delle verifiche sul regolare posizionamento delle mascherine ed in generale sulla sicurezza.

Un insieme di situazioni che rendono il viaggio dei pendolari un vero incubo, tanto che alcuni di loro ci hanno detto che a dicembre non acquisteranno l'abbonamento, preferendo recarsi a lavoro con la propria auto.

Una grossa sconfitta per tutti, questa. Perchè il servizio di trasporto su rotaia deve funzionare e non costringere i pendolari, con le sue inefficienze, a spostarsi in auto."

Lascia il tuo commento
commenti