A Rufina la mostra dell'artista Sandra Ferroni: ecco quando

Attualità
visibility186 - martedì 14 settembre 2021
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Artista Sandra Ferroni
Artista Sandra Ferroni © Aldo Giovannini

Dalla Dott.ssa Stefania Guerri, che nel tempo ha collaborato ( e collabora) con la nostra testata riceviamo e ben volentieri pubblichiamo questa recensione sulla mostra dell’artista Sandra Ferroni, che espone una sua personale a Rufina: “ - Abbiamo ancora una volta il piacere di poter ammirare la produzione artistica di Sandra Ferroni nota pittrice e scultrice di Rufina dove abita e dove ha anche il suo laboratorio. Per le numerose precedenti mostre sia nel Mugello che a Collodi dove nel 2019 fu invitata dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi, abbiamo già avuto modo di presentare questa particolare artista ma è ora doveroso sottolineare che l’attuale mostra, proposta dal Comune di Rufina, con le sue più recenti opere, ci presenta il percorso artistico che Sandra sta vivendo.Ognuno di noi è il protagonista di una storia di vita irripetibile, in particolar modo la vita di un artista che riesce a manifestare il suo continuo divenire e farci partecipare, con le sue opere, ai diversi periodi della propria vita,donandoci parte di se stessa attraverso le opere che realizza, opere che nascono da una sua visione interiore che trasferisce poi sia su tela che su ceramica. Per le sue opere Sandra si ispira al regno della Natura, sia esso vegetale che animale, al regno Umano con particolare dedizione alla figura femminile della quale si appropria di teneri volti che incornicia con decorazioni di fiori e frutta, volti dallo sguardo che sembrano osservare chi li ammira. L’artista ha sperimentato anche il nudo femminile realizzando il bellissimo quadro “Purezza alata”. Per questa mostra non possiamo non sottolineare l’applicazione di colori che l’artista ha usato recentemente come sfondo a tante sue opere,con un particolare metodo di sua personale intuizione, realizzando sfondi pluricolorati con colori che si fondono tra di loro ottenendo un risultato che suscita stupore per la loro bellezza e che potrebbero presentarsi anche senza un soggetto che invece l’artista ha voluto mettere al centro. Potremmo affermare che i colori sono i veri protagonisti di questa mostra, oltre alla novità che l’artista ci dona con riquadri di linee geometriche “parallele”che incorniciano il soggetto scelto invitandoci a focalizzare il nostro sguardo su quel soggetto. Il percorso dell’artista la porta a presentare alcune opere come reminiscenze della sua infanzia quali il gruppo di “Sfere colorate”che, per la loro trasparenza dello sfondo,ci ricordano le bolle di sapone che ci divertivano tanto nella nostra infanzia, alcune delle quali sono presentate con farfalle che sottolineano la loro leggerezza. Per poter apprezzare tutta la produzione presentata in questa mostra, il tempo gioca un ruolo importante perché dovremmo averne tanto per analizzare quadro per quadro in quanto ci sono dettagli che sfuggono a prima vista ma che arricchiscono ogni quadro con la loro presenza. Le opere di Sandra ci parlano della sua grande padronanza del disegno che è alla base di ogni suo quadro e di ogni scultura. Vogliamo citare alcune opere quali “La Dama nel tempo” contrasto tra classico e moderno”, “Musica in testa”disseminata di note che volano, “Farfalle nel futuro”, “Arte è Vita con documenti di antica stampa”,”Il mio passato”copia di una anfora realizzata in ceramica retrodatata di anni e tante altre ancora. La serie di piccoli quadri presenta soggetti volutamente spiritosi che rallegrano la nostra vista. Pur dando la precedenza a opere su tela, l’artista presenta anche alcune sculture, tra le quali l’immancabile Pinocchio. La sua capacità di produrre anche scultura la rende testimone di poter onorare anche il settore dell’artigianato Italiano tanto famoso in tutto il mondo. Tutta la produzione ci ispira una sensazione di GIOIA perché ha un carattere fiabesco sia per i colori sia per i soggetti scelti. Una notevole caratteristica di questa esposizione di opere d’arte è l’assoluta mancanza di cornici, quasi a voler significare che il messaggio che l’artista ci dona debba fluire senza essere imprigionato da nessuna rigidità.Vogliamo ringraziare non solo Sandra Ferroni ma anche il Sindaco di Rufina Dr.Vito Maida e l’assessore alla cultura Dr.ssa Stefania Michela De Luise-“. La mostra di Sandra Ferroni con “colori e fantasia”, avrà luogo nella Sala delle Esposizioni di Rufina, con inaugurazione sabato 18 settembre 2021 alle ore 17 e si chiuiderà domenica 3 ottobre. Tutti gli amici e gli estimatori sono gentilmente invitati.

Lascia il tuo commento
commenti