Disco Soupe... in scatola, un pasto donato a chi è in difficoltà e tanta musica: il progetto di VIT

Attualità
visibility424 - martedì 06 aprile 2021
di Martina Stratini
Più informazioni su
Disco Soup Firenze
Disco Soup Firenze © Valdisieve in transizione

Disco Soupe Firenze, una serie di eventi dove si utilizza cibo che altrimenti andrebbe sprecato e lo si cucina insieme ad un gruppo di volontari a ritmo di musica per sensibilizzare contro lo spreco alimentare. Tre sono le reti costruite negli anni da Valdisieve in Transizione, in collaborazione con "SenzaSpreco", in Valdisieve tra Pontassieve e Molin del Piano. 

Il progetto è patrocinato dal Comune di Pontassieve.

Cosa è "Disco Soupe in Scatola"?

Frutta, verdura e prodotti da forno altrimenti destinati ad essere sprecati, sono recuperati gratuitamente da esercenti, aziende e mercati della zona.

La Disco Soupe ai tempi del Covid-19 cambia volto ma non sostanza. Un gruppo ristretto di volontari, grazie agli alimenti raccolti, prepareranno a porte chiuse, presso il circolo Arci “La Torretta” di Molin del Piano, un pasto vegetariano a base di alimenti freschi, cercando ricette ricette che possano ispirare chi le gusta a ridurre lo spreco in cucina, ad esempio utilizzando il massimo di ogni ingrediente o sperimentando insoliti abbinamenti.

I pasti saranno distribuiti, in contenitori biodegradabili e compastabili, una volta a settimana per l'ora di cena gratuitamente a persone, individuate grazie agli enti preposti del territorio, che si trovano in difficoltà. 

Per ragioni logistiche, il territorio su cui è possibile ricevere a casa una Disco Soupe Box è limitato. L'area interessata comprende il Comune di Pontassieve, Rufina (solo paese), San Francesco (Comune di Pelago) e Rosano (Comune di Rignano sull’Arno).

Ciò che non manca mai in una Disco Soupe è la musica. Data l'impossibilità per le persone di ritrovarsi insieme fisicamente Valdisieve in Transizione ogni volta, grazie a dj o persone che con la musica comunicano, trasmetterà in streaming un live o condividerà una playlist, sui  propri social media per chi decide di farsi una mini Disco Soupe domestica e con un QR code per chi vuole rendere musicale la sua cena con la Box ricevuta.   

"Vogliamo sperimentare un modello che unisca diversi attori del territorio per lavorare su spreco alimentare, su solidarietà e accesso al cibo, su forme di condivisione, collaborazione e divertimento", ha spiegato Valdisieve in Transizione ad Ok!Valdisieve.

In cosa consiste la raccolta fondi del progetto

"Disco Soupe Firenze" , formato da Valdisieve in Transizione e SenzaSpreco, ha aperto una raccolta fondi per sostenere il progetto di Disco Soup in scatola. 

I fondi raccolti saranno interamente devoluti al progetto ed alla sua realizzazione. Nonostante, infatti, la gratuità dei pasti ed il fatto che gli alimenti "di scarto" saranno interamente devoluti dai commecianti locali; ci sono dei costi che devono essere affrontati. 

Fra le varie possibilità offerte per la campagna crowfunding, è possibile anche ordinare una Box che verrà offerta simbolicamente al donatore che con 20 euro donati coprirà il costo della cena a due persone in difficoltà economica.

La raccolta fondi si chiuderà fra una settimana. 

Clicca qui per andare alla raccolta fondi

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti