OK!Valdisieve

Unione Valdarno Valdisieve a lavoro per la prevenzione incendi: a Santa Brigida la rimozione delle prime piante

A Santa Brigida i primi interventi per mitigare e ridurre il rischio di incendio boschivo

  • 244
Controllo boschi della forestale in Valdisieve Controllo boschi della forestale in Valdisieve © Ok!Valdisieve
Font +:
Stampa Commenta

L’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve ha iniziato  i primi interventi a Santa Brigida per creare delle  zone a minor densità di vegetazione "con l’obiettivo di mitigare e ridurre il rischio di incendio boschivo e consentire, allo stesso tempo, un intervento di spegnimento in condizioni di sicurezza e in tempi brevi in caso di eventuali futuri incendi", spiega l'Amministrazione. 

Gli interventi che saranno eseguiti, finanziati dalla Regione Toscana,  sono previsti  dal Piano di Prevenzione Specifico AIB approvato nel 2020 e nato dallo studio degli incendi pregressi e delle condizioni meteo locali, tramite rilievi  della vegetazione e delle sue caratteristiche.

Le prime azioni saranno effettuate a Santa Brigida in tre aree già identificate; la prima in prossimità alla ex pensione San Vincenzo, poco prima dell’ingresso del paese provenendo da Via del Trebbio, la seconda lungo la strada che porta alla cava e, infine, a valle del paese. In queste aree interverranno - con operazioni di ripulitura, diradamento, rimozione di piante morte, malate o in fase deperimento e rimozione rami secchi - gli operai  forestali dell' Unione di Comuni coadiuvati da una ditta specializzata 

La fascia di protezione creata dovrà garantire condizioni maggiori di sicurezza per le persone e per le infrastrutture presenti. L’obiettivo a lungo termine è quello di ottenere una sostituzione di specie, favorendo l’alto fusto di latifoglie a minor grado di infiammabilità.

L’Unione di Comuni Valdisieve e Valdarno posizionerà anche specifici avvisi alla popolazione in relazione alle modalità di intervento.

Lascia un commento
stai rispondendo a