OK!Valdisieve

E' morto Nicola Cariglia. Fu dirigente Rai e vicesindaco di Firenze

Il cordoglio della città

  • 196
Lutto Lutto
Font +:
Stampa Commenta

E' morto ieri a Firenze, in seguito a un malore improvviso, Nicola Cariglia, giornalista e politico. La notizia della scomparsa è stata data dalla Fondazione Filippo Turati, di cui era presidente.

Nato a Pistoia l'1 marzo 1943, Cariglia era entrato nel 1970 in Rai dove per vari anni è stato vice direttore della direzione esteri. E' stato poi direttore della sede di Pescara e della sede Rai per la Toscana.
Tra i suoi incarichi politici quello di vicesindaco di Firenze negli anni '80, nella giunta guidata da Massimo Bogianckino: era stato eletto nel Psdi, partito di cui il fratello Antonio, scomparso nel 2010, fu segretario dal 1988 al 1992. Cariglia è stato anche presidente della Società di gestione dell'Aeroporto di Firenze.
Dal 2002 era presidente e co-fondatore del Gruppo dei Centouno e direttore di PensaLibero.it. Dal 2009, succedendo al fratello Antonio, era diventato presidente della Fondazione Filippo Turati: "La sua scomparsa ci lascia di fronte a un vuoto incolmabile" si legge nella nota della Fondazione, il cui cda e dipendenti "partecipano con grande commozione al dolore della famiglia e rinnovano l'impegno a portare avanti con grande determinazione l'opera da lui avviata".
I funerali avranno luogo a Firenze il 23 settembre alle 11,30 alla Basilica di San Miniato a Monte.

“Se ne va un amico caro, un politico appassionato, un giornalista di lungo corso col quale negli ultimi anni ho collaborato più volte e che ho avuto modo di conoscere e di apprezzare” commenta il sindaco di Firenze Dario Nardella. “Con Cariglia - continua il sindaco - e con la Fondazione Turati di cui era presidente abbiamo avviato progetti legati alla cultura e al sociale, in particolar modo dedicati alla cura degli anziani. Aveva per questa attività un entusiasmo e una energia inesauribili”. “Alla famiglia vadano le più sincere condoglianze dell’intera amministrazione”.

Lascia un commento
stai rispondendo a